Crea sito

Noemi Aversa

YinYang

2020

Pastello su carta

cm 23x23


Le due energie opposte che si equilibrano tra loro.
Esse si possono identificare come bene e male, maschile e femminile, luce e ombra, vita e morte.
Tutti i concetti elencati sono trasferiti nella “immagine ambigua” presentata, che, se osservata attentamente si possono scovare le diverse simbologie comprese le due teste di pappagallo il quale, nella cultura degli Indios d’America, rappresenta la figura del “Caronte” il traghettatore di anime.

Opera candidata al concorso 9" Margini

Confini

2019

Xilografia

23x23 cm

Margini, sinonimo di confini. Confini ideologici, politici, geografici, culturali, spirituali, scientifici, personali, etnici, l'elenco può essere infinito in quanto l'umanità è composta da confini che possono portate unioni o discordie. I confini, delineano limiti o nuove opportunità, il loro significato e scopo è legato alla nostra percezione e interpretazione. Tali tracce tessono la fitta rete della vita e della nostra essenza.

Noemi Aversa

Biografia

Nata il 23 gennaio 1985 a Pavia, si è diplomata presso il Liceo Artistico di Ripetta nel 2004. Ha proseguito gli studi presso l’Accademia di Belle Arti di Roma con Diploma Quadriennale in Scenografia nell’aprile 2009 e Specialistica in Grafica nell’ottobre 2011. Ha vinto quattro borse di collaborazione presso le cattedre di Grafica, durante la frequentazione accademica.
Nel 2006 partecipa con l'opera Mano presso la mostra tenutasi nella Caserma dei Vigili del Fuoco a Roma.
Nel 2009 è stata vincitrice del concorso Shopping Bag Art IV edizione con l'opera Mangia e Cuci presso la Galleria Vittoria di via Margutta.
È arrivata tra le opere segnalate nella "X Biennale di Aquiterme edizione 2011" con l'opera Intrecci.
Ha prestato varie collaborazioni come grafico creativo freelance presso la Galleria Vittoria e l’Accademia di Belle Arti di Roma. Ha lavorato come Cultore della materia presso la cattedra di Grafica ed ha svolto per tre anni consecutivi la mansione di tutor e coordinatore nel Corso di lingua e cultura italiana Foreign Students presso l’Accademia di Belle Arti di Roma.
Nel 2012 ha ricevuto il primo Premio Limen Arte 2012 nella sezione “Promesse” con l’opera Presenza - assenza in mostra permanente nel Museo Limen di Vibo Valentia presso la sede della Camera di Commercio.
Nel 2013 riceve il premio “Under 35” nella mostra concorso “L’Arte secondo me, esercizi di stile tra storia e paesaggio” presso le scuderie Estensi a Tivoli con l’installazione Terra Viva; nello stesso anno partecipa ad altre due esposizioni con la serie xilografica Trame presso il Museo Emilio Greco a Sabaudia e la Galleria Hofficina d’Arte in via del Vantaggio a Roma.
A seguire inizia la collaborazione con Athena Arte Eventi nella programmazione e gestione del laboratorio “Il presepe come gioco” che si svolge tutti gli anni durante l’evento “100 presepi” presso le Sale del Bramante a Roma.
Nel 2014 rientra tra le opere segnalate nella mostra concorso “Premio Emilio Notte” presso la Pinacoteca Emilio Notte di Ceglie Messapica con l’opera di design Quadro-scultura appendiabiti.
Nel 2015 lavora presso la redazione di un giornale web in qualità di grafico creativo; nello stesso anno inizia la docenza presso gli Istituti Comprensivi di Ladispoli e Cerveteri della Scuola Secondaria di Primo Grado.
Nel 2016 partecipa ad altre esposizioni come artista con le opere: La foresta inesistente presso Villa dei Romani a Montecelio e presso la Galleria La Pigna a Roma ricevendo uno dei sette premi nella sezione "tra le 7 opere migliori", Lampada Scultura presso La Casa della Cultura a Roma, Volto presso Galleria La Pigna e le Sale del Bramante a Roma ricevendo una menzione speciale per la ricerca artistica e la creatività, Terra Viva presso Palazzo Ruspoli di Nemi, Omaggio a Matisse - Il musico presso la Cappella del Museo Diocesiano a Mantova e Inconscio ludico - Il viaggio nella Galleria Spazio 40 a Roma. Partecipa a delle esposizioni estere con l'opera Orizzonti in Guatemala presso l'Istituto Italiano de Cultura e l'opera Luce a Londra presso la Galleria Pall Mall.
Nel 2017 partecipa alle mostre: "Spirito moderno" con l'opera Aurea e "Roma in 10 cmq" con l'opera Auguri Roma presso la Galleria Spazio 40 a Roma; "Proteiforme contemporaneo" con le opere Lampada scultura, La foresta inesistente, Orizzonti presso Spaziarti Art Ungallery a Milano; "Un tetto per Accumoli" con l'opera Verso il futuro; "Premio internazionale la Pigna - Anni 50" con l'opera Memorie melodiche; "Il Sogno" con l'opera Aurea presso la Galleria Angelica a Roma; "POETARTICAMENTE" mostra personale durante il Festival RI-CONOSCENZA a Badolato; riceve la targa per la "miglior costruzione" nella mostra "Premio Estetica Paradisiaca" con l'opera Aurea presso la Galleria la Pigna a Roma.
Attualmente ha partecipato ad altre mostre collettive e intrattiene varie attività di collaborazione con diverse committenze.
BIOGRAFIA BREVE
Noemi Aversa, artista nata nel 1985, diplomata presso il Liceo Artistico di Ripetta, ha proseguito gli studi presso l’Accademia di Belle Arti di Roma con Diploma Quadriennale in Scenografia e Specialistica in Grafica. Dal 2006 partecipa a diversi premi, eventi e mostre, in Italia ed all'estero, sia come allestitrice che come artista partecipante, ricevendo vari riconoscimenti tra i quali: rientra fra le opere segnalate nella X Biennale di Aquiterme edizione 2011 con l'opera Intrecci; riceve il primo Premio Limen Arte 2012 nella sezione “Promesse” con l’opera Presenza - assenza, adesso in mostra permanente nella sala espositiva LIMEN della Camera di Commercio V.V.; riceve una menzione speciale per la ricerca artistica e la creatività nel Premio Capitolium presso le Sale del Bramante con l'opera Volto; riceve la targa per "la miglior costruzione" nella mostra "Premio Estetica Paradisiaca" con l'opera Aurea presso la Galleria la Pigna a Roma. Attualmente ha partecipato ad altre mostre collettive e intrattiene varie attività di collaborazione con diverse committenze.