Crea sito

Antonio Caranti

Opera candidata al concorso 9" Yin Yang

Naturae putrefactione

2020

Tecnica mista su velluto

cm 23x83


Natura scomposta nasce da interrogativi che da una decade permeano la ricerca del mio procedere artistico. Opposti e complementari sono ciò che ricreo scomponendo e ricomponendo il soggetto.
Disegno e Colore sono separati, come corpi divisi, che originano una mutazione.
La mutazione quotidiana che costantemente alimentiamo in ogni passaggio di scenario.

Antonio Caranti

Biografia

Lugo il 28 Gennaio 1971

Vivo e lavoro a MassaLombarda.

Educatore di bimbi e adulti presso la Scuola d'arte di Massa Lombarda

 

Ho frequento la scuola Arti e Mestieri “Umberto Folli” di MassaLombarda, i miei insegnanti sono 

Giuseppina Zardi e Luigi Valgimigli.Nel frattempo ho frequento e mi sono diplomato all'istituto d'arte per la Ceramica G.Ballardini di Faenza , specializzandomi nei rivestimenti ceramici di interni ed esterni.

Sono pittore, ceramista, scultore.

Il filo della ricerca artistica si basa soprattuto  sullo scontro/incontro tra  uomo e la natura e le nostre continue lotte. Da noi intigo per creare queste mie riflssioni che le ho divise in tre fasi che sono: passato, presente e futuro.

Per questo il mio lavoro e basato sul disegno, la pittura e l'installazioni scultorea con  varie tecniche e materiali. In gran parte dei miei lavori utilizzo materiali riciclati.

Ho  realizato  varie mostre personali e collettive in Italia

Dal 2006 realizza le prime scenografie per gli spettacoli di danza di Barbara Zanoni ed apre in

collaborazione con Roberto Morini lo STUDIO ARTECONTEMPORANEA  SanVitale41 che e un luogo che nasce come nostro studio  ma anche come sala espositiva per artisti locali e non.

Dal 2017 l'attivita espositiva si e fermata per vari motivi ma non è conclusa e spero di ricominciare al più presto.

 

 PERSONALI

 -2018 Terra Mater Est, fragmentum, a cura di A.Sartori, Arianna Sartori Arte & Object Design, Mantova

       -2017 Terra Mater Est, a cura di P.Trioschi. Palazzo del Commercio, Sala L.Longhi, Lugo (RA)

       -2017 Conflictio. a cura di a V.Spampinato. Biblioteca e Pinacoteca C.Venturini. MassaLombarda (RA)

       -2013 Antonio Caranti, a cura di V.Spampinato, Ca'la Ghironda-Modern Art Museum,

                 Ponte di Ronca Di Zola Predosa (BO)

-2011 Conflitti ed Incanti, Galleria Comunale Leonardo da Vinci, Cesenatico (FC)

-2011 Conflitti ed Incanti, San Vitale41 Studio Artecontemporanea, MassaLombarda (RA)

-2009 Indelebile, Casa Tondini, Cotignola (RA)

-2009 Selvaggia, SanVitale41 Studio Artecontemporanea, MassaLombarda (RA)

-2008 Pentaedro, SanVitale41 Studio Artecontemporanea, MassaLombarda (RA)

-2007 Corpo.. a corpo..a corpo, SanVitale41 Studio Artecontemporanea, MassaLombarda (RA)

-2007 Considerazioni Apparenti, Chiesa di S.Lorenzo, Filetto (RA)

-2007 Creazioni, SanVitale41 Studio Artecontemporanea, MassaLombarda (RA)

-2006 Fra-menti. Pescherie della Rocca, Lugo (RA)

-2003 Bacco, tabacco e Venere, a cura di L.Valgimigli, testo di S.Ghinassi

                                              Chiesa del Carmine, MassaLombarda (RA)

-2002 Ancora il corpo, Palazzo dell' Abbondanza, Bagnacavallo (RA)

-2001 Forme informi, a cura di P.Trioschi, testo di L.Valgimigli

                                    Il Granaio, Fusignano (RA)

-1998 Confronti, a cura di A.Savini, Casa Rossini, Lugo

MOSTRECOLLETTIVE

      -2019 Log Off 4-- a cura della Associazione CRAC, Oratorio San Sebastiano, Forli

    -2018 Log Off 3 – a cura della Associazione CRAC, Convento di S.Francesco, Bagnacavallo (RA)

    -2018 Contaminazioni - Conversazioni nel deposito – a cura d S.Casavecchia e F.Minardi, Direzione                     

               artistica di Felice Nittolo, testo di Cetty Muscolino, NiArt gallery, Ravenna

    -2018 Contaminazioni – a cura di S.Casavecchia e F.Minardi, Chiesa di S.Giuseppe, Faenza (RA)

    -2017 Contaminazioni – a cura di S.Casavecchia e F,Minardi, Chiesa della Propositura

                                             Scarperia (FI)   

     -2016 Contaminazioni – a cura di S.Casavecchia e F.Minardi, Chiesa di S.Antonio

                                            Palazzuolo sul Senio (FI)

    -2015 Dialoghi -a cura di A.Caranti- SanVitale41 StudioArtecontemporanea, MassaLombarda (RA)

    -2015 Meteore- a cura di B.Bandini- Palazzo S.Giacomo, Russi (RA)

    -2015 A lume di naso- a cura di E.Antonelli- La Classense, Ravenna

    -2014 Untitled-a cura di A.Caranti, S.Casavecchia – SanVitale41 Studio Artecontemporanea

                             MassaLombarda (RA)

    -2014 Bistrot41-a cura di A.Caranti -SanVitale41 Studio Artecontemporanea MassaLombarda (RA)

    -2013 I vestiti nuovi dell'imperatore, a cura di S.Casavecchia, Cantine di Palazzo Rava, Ravenna

    -2013 Passione, mi piace- a cura di M.Liverani, Palazzo S.Giacomo, Russi (RA)

    -2013 Concetti Contemporanei, Palazzo della Provincia Rimini

    -2012 Biennale delle Chiese laiche, V Edizione, a cura di S.Costa, B.Bandini, B.Buscaroli,

                                                                                  R.Giovannini, Ex Macello, Russi (RA)

    -2012 Festival delle Arti. XI Edizione, a cura di S.Costa, Magazzini del Sale, Cervia (RA)

    -2011 Dal fiore amato il frutto, a cura di S.Casavecchia, C. Majoli, testo di L.Zaganelli

                                                       Palazzo A.Rasponi, Ravenna

    -2011 Festival delle arti, X Edizione, a cura di S.Costa, Magazzini del Sale, Cervia (RA)

    -2010 Fiori dal Novecento,  a cura di P.Trioschi, Museo San Rocco, Fusignano (RA)

    -2010 Festival delle arti, VIIII Edizione, A cura di S.Costa, Magazzini del Sale. Cervia (RA)

    -2010 Mucchie di arte , Distretto A, C/off  Faenza (RA)

    -2010 Arte in Scuderia, La Scuderia, Bologna

    -2009 Lavori in corso d'opera, SanVitale41 Studio Artecontemporanea, MassaLombarda (RA) 

    -2009 Festival delle arti, VIII Edizione, a cura di S.Costa, Magazzini del Sale, Cervia (RA) 

    -2009 Echi di battiti, a cura di M.Pollini S.Guerrini, Fabbrica, Gambettola(FC)

    -2008 Biennale delle Chiese laiche, III edizione , a cura di S.Costa, B.Baldini e R.Giovannini

                                                                                   Magazzini del sale, Cervia (RA)  Catalogo

    -2008 Scarpe d'amare, V Edizione, a cura di Associazione Crac, testo di L.Rea

                                                            Villa Torlonia, San Mauro Pascoli (FC)  Catalogo

    -2008 Festival delle arti,  VII Edizione, a cura di S.Costa, Magazzini del Sale, Cervia (RA)

    -2007 Contemporanea, Sognoelektra Project art, Fiera Forli

    -2007 Festival delle arti,  VI edizione, a cura di S.Costa, Magazzini del Sale, Cervia (RA) 

    -2007 GAM, a cura di L.Valgimigli, testo di A.Passarella, Chiesa del Carmine, MassaLombarda (RA) 

    -2006 Festival delle arti, V Edizione, a cura di S.Costa, Magazzini del Sale, Cervia (RA)

    -2006 Contemporanea, SMC Artecontemporanea, Fiera Forli

    -2005 Percorsi Comunicanti, a cura di O.Piraccini, Palazzo Albertini, Forlì Catalogo

    -2005 Percorsi Comunicanti, a cura di O.Piraccini, Contemporanea, Fiera Forlì 

    -2003 Camaleonte è lo sguardo, Galleria Occhio Quadrato, Argenta (FE)

    -2002  Percorsi Comunicanti, a cura di O.Piraccini e P.Trioschi, Museo SanRocco, Fusignano (RA)

    -2000  Dieci anni di estemporanea, a cura di M.Mazzotti e A.Tampieri, con testo di A.Savini

                                                             Palazzo Sforza, Cotignola (RA)  Catalogo

    -1999 Mostra in Mostra, a cura di A.Savini, Pescherie della Rocca, Lugo (RA) 

    -1996 Controcorrente, Palazzo della Provincia (RA)

 

Terra Mater Est

                               

Terra Mater Est è lo scontro/incontro tra natura e l'uomo che ripropone il problema dell'io e dell'altro e lo scorrimento della dimensione fisica dell'apparire imprescendibile da quella più profonda dell'essere. Il corpo è il tramite per la rappresentazione di se e dell'altro. La natura è il tramite per la rappresentazione di tutto ciò che ci circonda, sia che venga trasposta nelle sue molteplici essenze, sia trasfigurata simbolicamente con sacre icone. Non si può che prendere atto dello sconvolgimento del paesaggio messo in atto dall'uomo sul mondo,  imperatore della sua natura.

Il corpo ed il paesaggio riscattano l'uomo e la natura dalle loro imperfezioni. La pittura e le installazioni scultoree rendono il corpo ed il paesaggio inquietanti ed insignificanti, manifestazioni degli sconvolgimenti spesso sotterranei e proibiti operato da chi è divenuto padrone del mondo.

Nuove entità estetiche  si caricano visivamente di enigmatici significati che corrispondono a una trama di azioni invisibili ed eclatanti.

Specchio per inoltrarsi nella visione parallela, fratture per non dimenticare la dinamica degli eventi.

Uomo, donna e natura si intersecano con segni, graffi, gocce e si mischiano al mio essere, allo stato d'animo

la passione si fonde, le immagini svaniscono e la trassfigurazione nasce e il gesto pittorico non segue più la realtà ma il mio sentire.